Il car sharing è bello. L’abbiamo fatto male